Skip links

5 “modi di dire” di chi l’auto non vuole venderla

5 “modi di dire” di chi l’auto non vuole venderla

Eccolo l’italiano medio, quello che vuole risparmiare su ogni possibile spesa che deve affrontare, quello che chiede uno sconto persino sui capi di abbigliamento in saldo, quello un po’, ammettiamolo, spilorcio. Eccolo l’italiano medio, quello che si fa prestare 10 euro dal suo migliore amico e che non ha alcuna intenzione di ripagare questo piccolo debito. Quello che preferisce andare a fare colazione in autostrada, perché lì le brioche sono congelate, è vero, ma costano anche 20 centesimi in meno!

 

Lui, che vuole il massimo risparmio possibile, quando deve vendere qualcosa che gli appartiene non guarda in faccia nessuno. Non ascolta chi gli chiede uno sconto proprio come lui è solito fare. Non considera neanche le esigenze dell’acquirente, che magari è una persona giovane a cui mancano proprio quei cento euro per poter concludere l’affare. Soldi, soldi, soldi è questo il mantra che ripete nella sua mente.

 

Se poi questo italiano sta vendendo la sua auto, allora sì che vuole per forza guadagnare molto. Eh, quell’auto io l’ho pagata con il sudore della mia fronte! Eh, quell’auto l’ho pagata a rate indebitandomi per oltre 10 anni! Eh, quell’auto è stata parte della mia vita per così tanto tempo che con essa ti sto vendendo anche tutti i miei ricordi! Sono queste le giustificazioni che apporta a quel prezzo spropositato. E se l’offerta che arriva dal compratore non è all’altezza delle sue aspettative, credete davvero che scenderà ad un qualche compromesso? Assolutamente no, lo immaginiamo mentre si lascia andare infatti a modi di dire tutti italiani per cercare di far capire al venditore che quella cifra è ridicola, impossibile da accettare.

 

Ecco i 5 modi di dire più comuni e diffusi:

  1. Preferisco dare fuoco alla mia auto, piuttosto che venderla ad un prezzo così basso! Questo è forse uno dei modi di dire in assoluto più diffusi. Certo, non ha alcuna tipo di fondamento, perché nessuno al mondo si metterebbe mai a dare fuoco alla propria vettura. Troppo pericoloso! Troppa fatica! E poi si tratta di un gesto del tutto stupido! Sul momento, rimasto a bocca aperta per lo stupore nell’ascoltare un’offerta così bassa e un po’ in preda alla rabbia, è però possibile che una frase di questa tipologia esca dalla bocca di un venditore.
  2. Prima di vendere la mia auto ad una cifra così ridicola, la prendo a martellate! Altro giro, altra corsa, altra frase senza fondamento. Anche in questo caso infatti nessuno si metterebbe mai a prendere a martellate la propria auto, ma si tratta di un’immagine forte da utilizzare, di una frase che riesce sicuramente a colpire dritto l’animo dell’acquirente, che se davvero interessato a quella vettura si sentirà un po’ scosso nel pensarla presa a martellate e trattata male. Di sicuro insomma si tratta di un modo di dire di grande effetto, di grande impatto.
  3. Preferisco tenerla ad arrugginire in giardino! Anche questo è un modo di dire che mira a creare scalpore nell’animo dell’acquirente, di colui che di quella vettura si è già innamorato e che soffre alla sola idea che possa essere lasciata in giardino, alle intemperie, per anni e anni senza mai essere utilizzata, dove prenderà la ruggine, dove si rovinerà, dove piano piano perderà il colore della carrozzeria, che oggi è così bella e lucente.
  4. Preferirei darmi una martellata sul dito! Sempre in tema di martellate, l’italiano alle prese con la vendita della sua auto potrebbe optare per questa versione. Ha meno impatto, perché all’acquirente di sicuro non importa un fico secco se il venditore ha intenzione di darsi una martellata sul dito. Non è a repentaglio la salute dell’auto infatti! Nonostante questo è una frase d’effetto che fa capire all’acquirente che quel prezzo è talmente tanto ridicolo che non verrà mai e poi mai accettato. In alcuni casi, è possibile che al venditore scappi una frase simile, ma un po’ più volgare: preferirei darmi una martellata sui c******i!
  5. Guarda, piuttosto la regalo a qualcuno che ne ha bisogno! Probabilmente questo è un modo di dire un po’ più elegante, che viene utilizzato quando non ci si trova davanti ad un’offerta semplicemente ridicola, bensì assurda, inconcepibile. Con questa frase si vuole affermare ma come ti è venuto in mente di offrirmi così pochi soldi, dai in pratica la vuoi regalata questa vettura.